fbpx

La NRR al Memorial Mucchi di Modena

La NRR al Memorial Mucchi di Modena

La Nuova Rugby Roma torna dal 10° Memorial Marco Mucchi di Modena con l’entusiasmo di chi sa di avere partecipato ad un torneo di altissimo livello e con un prezioso bagaglio di esperienza formativo sportiva che va ad arricchire sia lo staff tecnico che tutti i nostri ragazzi partecipanti.

Partiamo alla volta di Modena con la speranza che almeno lì ci sia un po’ di sole, visto questo maggio di pioggia incessante, ma se questo maltempo non guarda in faccia Roma, figuriamoci la pianura padana. Quindi domenica mattina ci si avvia ai campi di gioco fra distese di nuvoloni che non lasciano presagire nulla di buono. All’ingresso dello stadio del rugby di Modena è ben visibile un cartello che raffigura i loghi dei club partecipanti al torneo: Valsugana, Parma, Prato, Milano e Padova con 2 squadre ciascuno, Reggio Emilia, Verona ed i padroni di casa, tanto per citarne alcune; fra le laziali Frascati, URC e Nuova Rugby Roma. Un parterre di tutto rispetto ma siamo venuti qui per questo, per confrontarci con squadre di alto livello e misurare quanto di buono abbiamo fatto sin qui, dopo un inverno di allenamenti.

L’Under 8 è inserita in un girone da 3 insieme a Selvazzano e Valorugby Reggio Emilia, squadra classificatasi al 4° posto durante l’ultimo torneo di Treviso. Perdiamo questa partita 3-2 ma i ragazzi danno l’impressione di giocare un po’ contratti, come spesso capita nella prima partita della mattina. Si riscattano subito con Selvazzano e si proiettano di diritto agli ottavi di finale, dove affrontano il Petrarca Padova, una buona squadra già incontrata al torneo di Viadana ma troppo votata al risultato a scapito del buon gioco. I nostri ragazzi malgrado l’impegno non superano l’ostacolo e si ritrovano a competere per le posizioni dal 9° al 16° posto. Ma il livello del torneo è talmente alto che a questo punto i nostri si trovano davanti il Viadana, squadra vincitrice del torneo di casa. In questo “scontro” assistiamo alla miglior partita dei nostri ragazzi: ad una squadra potente come il Viadana opponiamo una grandissima fase difensiva con schieramento in costante salita, placcaggi efficaci e con veloci ripartenze che mettono immediatamente in difficoltà i nostri avversari. Vinciamo 2-0 con merito e ci prepariamo per la partita seguente contro la Capitolina. Iniziamo un po’ timorosi ma poi troviamo il bandolo della matassa e riusciamo a prevalere nettamente 6-2. La finalina per il 9° posto ci vede opposti di nuovo al Valorugby Reggio Emilia. Questa volta partiamo bene andando due volte in vantaggio. Poi purtroppo sbagliamo per due volte una meta già fatta ed i nostri avversari, che non hanno mai mollato, prima pareggiano e poi all’ultima azione segnano la meta della vittoria, chiudendo 3-2 come la prima partita del torneo. È stata una partita di grandissima intensità e alla fine, complice anche la stanchezza, la delusione per i nostri era tanta. Bravissimi comunque questi ragazzi, hanno tutti giocato dando il massimo e, se guardiamo indietro, hanno condotto una stagione sportiva ricca di divertimento e soddisfazioni su tutti i campi. Teniamo unito il più possibile questo bel gruppo.

L’under 10 conduce un torneo entusiasmante mostrando per tutto l’arco della giornata un gioco strutturato ed altamente efficace, che li porta a prevalere con squadre fisicamente più prestanti. E’ evidente che la forza di questi ragazzi nasce dalla coesione e dalla elevata capacità di mantenere la concentrazione per tutto l’arco della partita. Questo aspetto spesso fa la differenza. I nostri ragazzi partono subito in quarta battendo nella partita di esordio il Viadana per 2-0, poi nell’ordine il Badia 4-0, Selvazzano 3-1 classificandosi al 1° posto nel girone. Agli ottavi regolano il Frascati 3-1 ed arrivano ai quarti di finale opposti al Gispi Prato. La partita è vibrante ed i nostri passano 2 volte in vantaggio dando l’impressione di potersi aggiudicare la posta in palio ed entrare fra le prime 4. Purtoppo però, dopo il pareggio c’è la beffa della sconfitta decretata per differenza di età. Passa il Gispi ed a noi spetta la finale per il 5°, dove veniamo superati dal Milano. Per una partita pareggiata non riusciamo ad entrare fra le prime 4, come avrebbero meritato i ragazzi, ma questo non cambia nulla, c’è solo da fare i complimenti a tutti.

L’under 12 è la squadra che, più di tutte, ha stupito in questo torneo mostrando di avere dei margini di miglioramento importanti che sarà cura del nostro staff tecnico capitalizzare, in particolare nella stagione sportiva che verrà. La partenza impressiona, se è vero che i nostri ragazzi riescono a mettere sotto e vincere contro il Petrarca Padova 1-0, squadra dal gran gioco e dalla stazza impressionante. Nella seconda partita passano con sicurezza 3-0 contro Bologna e poi altro capolavoro contro il Gispi Prato, superato 2-1 con una grandissima prova di carattere e determinazione. Arriviamo ai quarti di finale, il cammino con il passare del tempo e delle squadre si fa sempre più duro e difficile. Incontriamo il Sesto Fiorentino, forti e completi su tutti i reparti. Sono 2 squadre che si equivalgono ed alla fine di una partita vibrante e sempre in bilico il punteggio di parità 2-2 rispecchia più o meno i valori in campo. La fortuna aiuta i nostri under 12 che passano in semifinale per differenza di età. Siamo fra le prime 4! La semifinale purtroppo è senza storia: l’Amatori Parma ci mette subito alle corde ed i nostri non riescono a fare fronte alla situazione finendo in breve tempo sotto 7-0, riuscendo solo nel finale, con grande orgoglio, a siglare almeno la meta che fissa il risultato sul 7-1. Nella finale per il 3° posto disputata dopo la pausa del terzo tempo, siamo di nuovo opposti al Petrarca Padova che non ci sta a finire sotto un’altra volta. I padovani, che avevano subìto in mattinata, si rifanno con gli interessi mettendo sotto i nostri e superandoli 3-0, aggiudicandosi il 3° posto nella classifica finale.

Cosa possiamo dire di più? Bravissimi tutti. E non dimentichiamo i numerosi genitori al seguito, grandissimi tifosi, che con grande passione e generosità permettono ai loro figli di partecipare ad eventi del genere, ed al loro Club di esibire un gioco apprezzato da molti addetti ai lavori attraverso questi piccoli-grandi atleti.

Grazie e forza Nuova Rugby Roma!!!


Related Articles

La nuova offerta: NRR Junior Skills

È capitato a tanti, guardando una partita di bambini, di notare come la poca confidenza con determinati gesti possa comportare

Bravi i cuccioli, per gli Under 6 tre vittorie a Frascati

Davvero bravi i nostri cuccioli dell’Under 6: nel concentramento di domenica scorsa a Frascati hanno ottenuto tre vittorie di fila

L’Haka Rugby Elite Camp al Tre Fontane

La Nuova Rugby Roma è lieta di ospitare l’unica tappa a Roma dell’Haka Rugby Global ELITE CAMP 2019, il 27,

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*