fbpx

L’Under 14 domina il Villa Pamphili (65-12)

L’Under 14 domina il Villa Pamphili (65-12)

Con una gara dominata dall’inizio alla fine, (31-12 e 34-0) la Nuova Rugby Roma Under 14, dopo la pausa natalizia, è tornata al Tre Fontane con grinta e concentrazione a vincere in campionato, cancellando la sconfitta subita nella partita di preparazione al torneo proprio dal Villa Pamphili. La gara non ha avuto storia, salvo due disattenzioni in occasione delle due mete segnate dagli ospiti, che non hanno assolutamente messo in discussione la partita, nella parte finale del primo tempo, alle quali i ragazzi allenati da Andrea Cinti hanno subito replicato. I giocatori bianconeri hanno rubato palloni su palloni agli avversari, andando in meta con veloci penetrazioni e buoni intercetti. Bene le mischie e le touche. L’allenatore Andrea Cinti ha messo in risalto “il buon approccio alla gara dopo la pausa natalizia, frutto dell’impegno messo dai ragazzi durante la sosta negli allenamenti, la determinazione che li ha portati a dominare la partita”.

I giocatori scesi in campo: Simone Grossi, Leon Rapsomanikis, Nicola Torri (C), Carlo Cafiero, Arcangelo Piazza, Massimo Medde, Emanuele Battisti, Luca Terribili, Edoardo Benozzo, Alessandro Manelli, Francesco Peschisolido, Alessio Caputo, Alessandro Di Pinto, Iacopo Cartanese, Federico Fanelli, Samuel Josef Mullen, Andrea Costantini, Anderson Riccardo Scanavini, Tommaso Palmieri.


Related Articles

Il rugby è donna, 8 marzo con la Nuova Rugby Roma

Festa della donna all’insegna del rugby sabato 8 marzo con la Nuova Rugby Roma nello stadio Berra. Nell’impianto del quartiere

L’under 16 impressiona al Trofeo Milani di Rovigo

“È sempre un piacere per me vedere una squadra italiana giocare alla francese, solida davanti e fantasiosa dietro”. Queste le

Under 16 regionale travolge il Civita Catellana 73-0

Una partita senza storia ma bella: dopo appena 5 minuti dall’avvio la Nuova Rugby Roma-Fiamme Oro ha realizzato la prima

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*